1170x500_sicurezzalavoro

DVR/ADEMPIMENTI D.Lgs. 81/08

Riferimenti di legge e norme 

Per Testo unico sulla sicurezza sul lavoro (TUSL) si intende l’insieme di norme contenute nel Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 che – in attuazione dell’articolo 1 della Legge 3 agosto 2007, n. 123 – ha riformato, riunito ed armonizzato, abrogandole, le disposizioni dettate da numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro succedutesi nell’arco di quasi sessant’anni(tra cui D.Lgs. 19 settembre 1994, n. 626 e D.Lgs. 14 agosto 1996, n. 494), al fine di adeguare il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro.

Descrizione degli adempimenti 

Di seguito una serie di adempimenti legati all’entrata in vigore del D. Lgs 81/08:

  • Stesura del DVR (documento di valutazione dei rischi) entro 90 gg. dall’ inizio dell’attività. Tutti i datori di lavoro, indipendentemente dal numero di dipendenti, dal settore lavorativo, dall’ambito pubblico o privato, sono soggetti all’obbligo di valutare i rischi derivanti dall’attività da essi esercitata.

Il DVR deve contenere: 

a) Valutazione/autocertificazione rischio incendio e piano di emergenza interno
b) Documento valutazione rischio agenti cancerogeni/mutageni (se presenti)
c) Documento valutazione rischio chimico o indagine conoscitiva
d) Valutazione rischio gestanti (o integrazione futura all’atto della eventuale assunzione).
e) Valutazione rischio minori (o integrazione futura all’atto della eventuale assunzione)
f) Valutazione e/o autocertificazione del rumore
g) Valutazione e/o autocertificazione rischio vibrazioni
h) Valutazione legata al rischio stress lavoro correlato
i) Valutazione rischio interferenze

  • Nomina Medico Competente per attività soggette.
  • Iscrizione immediata e frequenza al più presto del corso di formazione sulla sicurezza del lavoro per titolari di aziende che si autonominano R.S.P.P. (responsabile servizio prevenzione e protezione) di 18 ore (inclusa la prevenzione incendi).
  • Nomina addetti antincendio, emergenza, evacuazione (inizio attività) e iscrizione relativo corso di formazione di 4 o 8 ore a seconda che il rischio insorgenza incendi in azienda sia basso o medio (che si ha per attività soggette a rilascio Certificato Prevenzione Incendi).
  • Nomina addetti pronto soccorso (inizio attività) e iscrizione al relativo corso di formazione di 12 o 16 ore a seconda che l’azienda sia appartenente ai gruppi C o B oppure A.
  • Nomina Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (da parte dei lavoratori o organismi paritetici). Obbligo di frequenza corso di formazione di 32 ore, nel caso in cui sia nominato un RLS interno.
  • Piani Operativi di Sicurezza (POS) per ditte che lavorano in appalto o subappalto in attività riconducibili al settore edile.

Sanzioni 

  • Ammenda da 3.000 € a 9.000 € per il datore di lavoro che non redige il DVR con il programma misure miglioramento e indicazione nominativi RSPP, RLS e Medico Competente.
  • Arresto 3 a 6 mesi o ammenda da 3.000 € a 10.000 € per non aver nominato il Medico Competente
  • Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 800 € a 3.000 € in caso di mancata designazione addetti emergenze o mancata consegna DVR a RLS